A
Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

Bilanci delle squadre di Serie A

Ottobre 2013. Quel che un tempo era il campionato più bello del mondo, oggi deve fare i conti con la crisi. Così, nella nuova Serie A non ci sono più i grandissimi campioni, quest'ultimi sono partiti per altri lidi: Inghilterra, Germania, Francia, Spagna e perfino in Turchia.

In tempi di austerità la classifica conta mai i conti in ordine sono più importanti. Per questo il vero campionato si gioca negli studi amministrativi e non più sui campi da gioco.
Per chi non lo sapesse le squadre di Serie A devono presentarsi con i conti in ordine entro la metà del 2014, a imporlo non è solo il buonsenso ma gli accordi siglati con l'Unione Europea.I mal di pancia dei tifosi continueranno fino a quando il risanamento dei bilanci, iniziato dalla stagione 2011/12, non avrà dato i suoi frutti. Il piano di quasi tutte le società è quello di colmare i deficit, in alcuni casi catastrofici, per riuscire ad arrivare al pareggio di bilancio meglio ancora di raggiungere un utile.

Facendo riferimento dalla stagione 2013/14, esistono società virtuose, per esempio il Napoli può vantare un risultato d'esercizio con un bel segno più 15 milioni di utile, l'Udinese +8,7 milioni e il Catania +4,2 milioni. I club medio piccoli appaiono più sani degli altri. Inter, Roma e Juve sono quelli messi peggio. Se la Juventus ha già fatto sapere di riuscire a raggiungere il pareggio o utile. L'Inter dovrebbe salvarsi grazie ai capitali indonesiani. Per altre squadre di Serie A il rischio reale è quello di fallire.

La strada per salvarsi si deciderà in due appuntamenti cruciali in programma dalla prossima stagione (2014/2015): il rinnovo del contratto collettivo con i calciatori e il bando per il rinnovo degli introiti televisivi.
Idealmente, tutte le squadre di Serie A vorrebbero aumentare i ricavi. Dalla stagione 2010/11 alla 2011/12 i guadagni complessivi hanno di poco superato 1,6 miliardi, solo l'1% in più rispetto l'11% della media europea. Purtroppo è ancora troppo poco per riuscire a salvarsi.

Club
Incassi
Costi
Bilancio
finale
F.Tot.
D.TV
R.C.
R.S.
Plus
A.R.
Ingag.
AmCar.
Atalanta
Bologna
Cagliari
Catania
Chievo
Fiorentina
Genoa
Hellas
Inter
Juventus
Lazio
Livorno
Milan
Napoli
Parma
Roma
Sampdoria
Sassuolo
Torino
Udinese
59
71
67
54,6
53,6
109
119
11
235,6
214
95,5
8,8
329
156
94
116
32
23
31,8
120,9
30
30
33,6
29,5
25
41
32
0,7
112,5
90,6
54,9
0,7
140
86
27,7
64,4
16
0,5
15,8
36
6
8,6
4,3
7
5,2
13
6,6
2,3
27,7
53,5
13,3
1,2
80
26,7
6,5
5,5
3
14
5,7
5
4
4,3
2,4
4,3
1,8
7
5,8
3,3
23,2
31,8
9,5
0,8
33,7
25
3,8
14,8
3,8
0,6
3,9
5
9,5
21,7
23,7
10,5
14,5
35,7
52
0,3
44,4
4
10
5,5
53,4
5
53,4
9
2,8
2,7
0,6
57,5
9,5
8,5
3
3,3
7,1
12,3
22,6
4,4
27,8
34,1
7,8
0,6
21,1
13,3
0,6
22,3
3,4
5,2
7,6
17,4
32,6
33,5
22,3
18,3
18,5
52
49
5,4
159
137
51,6
6,5
176
53,6
40,8
97
47,7
11,2
25,8
31,7
10,6
19
5
6
13,5
27
44
0,4
52,5
47
18
3,1
53
27,6
19,4
28
12
2,8
9
18
-2
-6
2,5
4,2
0,6
1,1
-0,07
2,9
-77
-49
4,2
-0,6
-6,9
15
-2,5
-58
-38
1,3
-11
8,7
Legenda:
F.Tot. Fatturato Totale
D.TV Diritti Televisivi
R.C. Ricavi commerciali
R.S. Ricavi stadio
Plus Plusvalenze
A.R. altri ricavi
Ingag. Ingaggi
AmCar. ammortamento dei cartellini
La fonte della tabella di tutti i bilanci della Serie A è del Il Sole 24 Ore.



• Le rubriche di Calcio Giocato: