.
Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

Javi Moreno un abbaglio rossonero

Javito MorenoJavi Moreno detto Javito in una sola stagione conquista critica e tifosi e nel giro di un'estate la dirigenza rossonera si aggiudica l'attaccante spagnolo.

Javi Moreno entra nell'Olimpo del calcio nella stagione 2000/2001, quando partecipò alla Coppa Uefa trascinando a suon di gol l'Alaves fino alla finale.
Moreno è un'attaccante atipico, un po' fragile e non dotato di una tecnica eccellente, ma davanti alla porta non sbaglia. Questa è la lastra del giocatore spagnolo che la critica dell'epoca faceva a questo attaccante.

L'Alaves, squadra della Liga, ingaggia Moreno nella stagione 1999/2000, acquistandolo dal Numancia (Serie B spagnola), dove Javito si era fatto notare con 18 gol in 38 gare disputate. E' il momento d'oro del giocatore che finalmente riesce a trovare spazio, negli anni precedenti non era mai stato così fortunato. L'Alaves si qualifica per la Coppa Uefa, ed è proprio in questa manifestazione continentale che Javi finisce sotto i riflettori, realizzando 6 reti in 8 partite. Ma non è tutto, l'Alaves si gioca la finale di Coppa Uefa contro gli Inglesi del Liverpool che vincereanno la sfida, ma non con poche difficoltà. Finale combattutissima terminata 5-4 per i Reds. Javi Moreno si fà notare realizzando una doppietta.

Il Milan rimane impressionato dallo spagnolo e nella campagna acquisti estiva, strappa l'attaccante all'Alaves per portarlo a Milano.
Nel Milan, Javito, fatica a trovare la via del gol, ma tutti sono convinti delle sue potenzialità e continuano a dargli spazio. L'ultimo gol di Javi Moreno al Milan è contro la Lazio di Mendieta, lo spagnolo realizza un gol all'andata e uno al ritorno sempre alla Lazio. Il primo gol di Javito arriva su punizione allo scadere, un gol che accende il Meazza e che regala una vittoria insperata ai rossoneri.
La prestazione sarà l'ennesimo abbaglio della critica generale, ma per Moreno saranno i soli gol realizzati con la maglia del Milan. Addirittura la nazionale spagnola lo convoca in nazionale e 18 giorni più tardi fà il suo esordio con le furie rosse. Ma la ruota della fortuna, per Javi, inizia a girare dalla parte sbagliata. Lo spogliatoio lo allontana e addirittura nelle partitelle di allenamento i compagni lo tartassavano per frustrazione, in particolare Laursen che entrava duro sulle caviglie solo con l'intento di fargli male.

Javi Moreno è costretto a fare le valigie e cambiare aria, dopo l'abbaglio rossonero torna in patria tra le file dell'Atletico Madrid per un paio d'anni con un bilancio un po' scarso, 5 reti in 29 gare. Per Javi arriva il momento di espatriare in Inghilterra nel Bolton. Ma anche qui non è fortunato, solo 8 presenze per lui e nessun gol, lo spagnolo viene licenziato prima del termine della stagione e rispedito in Spagna. Ad accoglierlo è il Real Saragozza nel 2004, da allora è un continuo peregrinare da una squadra all'altra.

Scheda personale
Javi MorenoNome: Javier Moreno Varela.
Nato a: Silla, il 9-10-1974.
Nazionalità: Spagnola.
Ruolo: Attaccante.
Squadra: Milan.



• Le rubriche di Calcio Giocato: