Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

Gaetano Scirea un campione senza macchia

Scirea in azione con la maglia azzurraLa leggenda del libero Mundial è simile a quella di tanti altri campioni. L'oratorio di Cernusco sul Naviglio e il campetto sterrato dove ci si trasforma in campioni della squadra del cuore. Gaetano Scirea è stato una bandiera per la Juventus e per la nazionale. Un difensore che tante volte si è trovato a salvare la porta dalle punte avversarie, un libero che sapeva proporsi in attacco come suggeritore o addirittura come marcatore. Una bandiera lontana dai clamori, un campione talmente grande che spesso in campo non lo si nota. Scirea nella sua immensa carriera di calciatore ha vinto tutto e, come i più grandi, ha inventato un suo modo di essere libero, sempre presente in tutte le parti del campo.

La gavetta inizia dalle giovanili dell'Atalanta fino al sospirato esordio in Serie A nel 1972 nella gara Cagliari - Atalanta 0-0, Gaetano aveva 19 anni. Due stagioni ancora con i colori nerazzurri, poi il grande salto alla corte della Juventus. Con la maglia bianconera vince tutto quello che poteva vincere, giocherà dal 74 all'88 collezionando 397 presenze e realizzando 24 reti.

Con la maglia della nazionale fa il suo esordio il 30 dicembre 1975 a Firenze contro la Grecia, indosserà per 78 volte la maglia azzurra, realizzando 5 gol, ha partecipato a due campionati del mondo, quarto in Argentina nel'78 e campione del mondo nel 1982 in Spagna.

Il capitano bianconero non è mai stato un personaggio, arrivò alla Juve per raccogliere l'eredità di un libero come Salvadore, doveva dirigere una difesa del calibro di Morini, Cuccureddu, Furino e Zoff. In dodici stagioni a Torino, Scirea, senza mai suscitare clamori ha lottato, vinto e messo in bacheca: sette scudetti, due coppe Italia, una coppa dei campioni, una coppa delle coppe, una coppa Uefa, un mundialito per club, una supercoppa, e un titolo di campione del mondo.

Un campione senza macchia, abbandona il calcio giocato all'età di 35 anni al termine della stagione 1987-88, con un onorevole primato, non è mai stato espulso.
Purtroppo scompare a causa di un incidente stradale in Polonia nel settembre del 1989.

Scheda del campione
Gaetano ScireaNome: Gaetano Scirea.
Nato a: Cernusco sul Naviglio il 25-05-1953.
Segno zodiacale: Gemelli.
Nazionalità: Italiana.
Ruolo: libero.
Maglia N°: 6.
Visione di gioco: difensore moderno, dotato di un eccellente visione del gioco, bravo a dettare i ritmi per impostare l'azione, superlativo nel guidare la difesa.
Fase offensiva: Scirea era bravo a proporsi in attacco, si trasformava in un regista aggiunto, abile negli assist e spesso decisivo in fase realizzativa.



• Le rubriche di Calcio Giocato: