.
Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

Menù del calciatore

Menù del calciatoreDare dei suggerimenti dietetici è molto difficile. Innanzitutto perché ogni singolo calciatore è un’entità a se stante per abitudini di vita, ragioni etniche, intendimenti psicologici e molte altre variabili.

Il nostro consiglio è quello di seguire sempre una corretta igiene alimentare mirata all’espressione di un gesto atletico, ossia un’alimentazione che non causi una digestione lenta e macchinosa.

Per un calciatore, oltre al tipo di alimento è fondamentale il tempo di somministrazione, ovvero quante ore prima della partita deve consumare il pasto?
Per non avere problemi digestivi è meglio mangiare almeno quattro ore prima. Inoltre, è bene sottolineare che molto dipende dagli alimenti ingeriti. Quindi un atleta deve assumere alimenti poveri di proteine e di grassi, ricchi invece di zuccheri.

Menù del calciatore il giorno della partita
La colazione deve essere consumata circa quattro ore prima del pranzo. Possiamo iniziare al giornata con una tazza di tè al limone con 3-4 fette di pane, burro, miele, marmellata o uno yogurt o due frutta a scelta.

Il pranzo, da consumarsi almeno quattro ore prima della partita. 60 gr di riso pilaf o pasta al pomodoro con salvia e rosmarino (100 gr). Di secondo del pollo con salvia e rosmarino.

Nell’intervallo della partita è consigliato assumere soluzioni saline e zuccherate.

Immediatamente dopo la gara del tè dolcificato, circa due ore dopo un frullato di frutta.

A cena possiamo servire una zuppa di verdura o riso con prezzemolo e fegatini, oppure una tazza di brodo di carne. Per secondo del pesce al cartoccio, 2 patate bollite o tacchino al limone con verdura cotta. Per il dessert una fetta di crostata di mele o un creme caramel. Il tutto accompagnato da molta acqua non gassata.

Dopo i pasti è sempre consigliata una passeggiata rilassante.



• Le rubriche di Calcio Giocato: