.
Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

Corretto utilizzo del fischietto

Corretto utilizzo del fischiettoIl fischietto dell'arbitro è uno strumento fondamentale per dirigere una partita di calcio, potremmo definire il fischietto dell'arbitro come la bacchetta per il direttore d'orchestra.
Esiste un regolamento e ci sono anche dei validi consigli per come deve avvenire il corretto utilizzo del fischietto da parte del direttore di gara.

La prima regola è di non tenere mai in bocca il fischietto. L'arbitro deve avere sempre un attimo per riflettere prima di intervenire nel gioco. Inoltre, c'è la possibilità che uno spettatore emetta un fischio simile a quello dell'arbitro, quindi possa trarre in inganno i calciatori. In questo caso, l'arbitro, dirige a voce e a gesti per invitare a proseguire il gioco.
Durante una partita di calcio può capitare di tutto, anche che l'arbitro non riesca a fischiare per cause non dipendenti dalla sua volontà. Per esempio, potrebbe capitare che il fischietto venga perso o si rompa. In questo caso, il direttore di gara, deve essere in grado di farsi comprendere dai giocatori con la voce e con i gesti che il gioco è interrotto, dopodichè si preoccupa di recuperare o di farsi dare un fischietto di scorta.

Casi obbligatori per l'utilizzo del fischietto:
- L'arbitro deve fischiare quando deve interrompere il gioco per assumere una decisione tecnica o disciplinare.
- L'arbitro deve fischiare per far soccorrere un giocatore infortunato.
- Per far allontanare dal campo persone o oggetti estranei.
- Per convalidare un gol.
- Per far battere il calcio d'inizio o la ripresa del gioco.
- Per far battere un calcio di rigore.
- Per segnalare la fine del primo tempo e della partita, compresi eventuali tempi supplementari.
- Per far osservare un minuto di raccoglimento.Quando l'arbitro non è obbligato all'utilizzo del fischietto:
- Non deve fischiare quando la palla esce dalle linee laterali.
- Quando il gioco viene ripreso dopo un calcio di punizione, se viene battuto immediatamente senza chiedere la distanza.
- Con un calcio di rinvio.
- Calcio d'angolo o rimessa laterale.



• Le rubriche di Calcio Giocato: