Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

La rovesciata il colpo dei re del gol

RovesciataLa rovesciata è una delle prodezze più esaltanti del gioco del calcio. I più grandi interpreti di questo gesto atletico sono stati: Pelè, Piola, Meazza, Zico, Van Basten, Vialli, Mancini, Maradona, Baggio, Ronaldinho, Del Piero e tanti altri acrobati che si sono specializzati in questo spettacolare colpo.

La caratteristica principale della rovesciata è la naturalezza, infatti è un movimento istintivo, che abbina grandi qualità tecniche e doti atletiche naturali. Per questo spesso i tecnici trascurano l'insegnamento di questo gesto, dando per scontato che faccia parte del bagaglio naturale di pochi assi del calcio.

La rovesciata è un'arma importantissima per un attaccante. Consente di anticipare qualsiasi difensore, di sorprendere i portieri e di risparmiare utilissimi secondi in area di rigore.
Ovviamente la rovesciata può essere importante anche per un difensore che deve anticipare il suo avversario. O per un centrocampista che deve sbrogliare un'azione ingarbugliata.

Le peculiarità indispensabili per diventare uno specialista della rovesciata sono: un'ottima elevazione, una grande flessibilità della muscolatura delle gambe e una buona elasticità della spina dorsale.
La difficoltà maggiore dal punto di vista tecnico per il calciatore è quella di trovare il momento giusto per colpire il pallone in buona coordinazione nel punto più basso della sua parabola.

Come allenarsi nella rovesciata: questo esercizio è importante per trovare la coordinazione e il tempo ideale.
L'allenatore o compagno lancia la palla. Il giocatore si eleva in modo tale da colpire con il piede che flette meno. Il braccio opposto è abbassato per creare un migliore equilibrio. Quando il pallone si abbassa (più o meno all'altezza della testa) è il momento di estendere la gamba verso il busto che si piega per colpire di collo pieno. Il braccio è pronto ad attutire la caduta.



• Le rubriche di Calcio Giocato: